Costruzioni web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                              cookie policy

A+ A A-

Contratto OEM Hitachi-Mecalac

Grande novità nel settore mmt. Hitachi Construction Machinery Europe ha firmato un contratto OEM con Mecalac Baumaschinen per la fabbricazione di pale gommate compatte articolate, conformi alla norma UE stage III B sulle emissioni, presso lo stabilimento di Mecalac a Büdelsdorf in Germania. 
“L'impegno assiduo di HCME è rivolto a proporre le soluzioni più affidabili ai suoi clienti e ai potenziali acquirenti in tutta Europa,” dichiara Moriaki Kadoya, presidente e CEO di HCME, “con l'obbiettivo di mettere a loro disposizione la migliore tecnologia in questo settore del mercato, abbinata ai servizi post-vendita di qualità eccellente e costante forniti dalla rete dei rivenditori HCME”. Il contratto comprende tre nuovi modelli, ZW65-6, ZW75-6 e ZW95-6, con un peso operativo da 4,9 a 5,4 t, che saranno commercializzati con il marchio Hitachi, nel caratteristico colore arancione, dalla rete dei rivenditori autorizzati HCME.

Tutte le macchine sono dotate di un giunto oscillante articolato con autostabilizzazione, che accresce la stabilità della macchina e garantisce il massimo controllo nella guida, hanno un'altezza complessiva inferiore a 2,5 m e consentono l'attivazione del blocco totale del differenziale negli assali anteriori e posteriori, per ottenere una trazione superiore di tutte le ruote anche su superfici sconnesse. Inoltre, ogni modello è equipaggiato con un braccio monoblocco che consente un'ottima visibilità a 360 gradi in cantieri particolarmente impegnativi.

“Questa gamma di pale caricatrici articolate viene aggiornata continuamente e offre il miglior design disponibile sul mercato,” dichiara Henri Marchetta, presidente e CEO del gruppo Mecalac. "Per Mecalac, la collaborazione con HCME rappresenta un riconoscimento dell'eccellenza tecnica di questi prodotti, dell'attenzione nei confronti dell'ambiente e della sicurezza degli operatori, oltre che della qualità complessiva delle nostre abilità produttive”. 

Torna in alto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente