Costruzioni web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                              cookie policy

A+ A A-

Le grandi ambizioni di Wacker Neuson

Il 2017 è stato un anno positivo per il Gruppo Wacker Neuson, che ha registrato un significativo aumento dei ricavi e degli utili relativi all’anno precedente. Direttrice di questa evoluzione è da ricercare nella “Strategia 2022” che Wacker Neuson ha definito con l'obiettivo di conquistare quote di mercato puntando ad anticipare le esigenze delle imprese e soddisfare i clienti con un servizio assistenza di alto profilo. Secondo il costruttore austriaco, i punti essenziali per consolidare il processo di consenso e crescita passano attraverso la digitalizzazione, intesa come trasmissione dati della macchine, e il servizio di assistenza 4.0, ossia con presupposti di comunicazione dei dati tecnici bidirezionale.

Le entrate del gruppo nel 2017 sono aumentate del 13% arrivando a 1.534 milioni di euro grazie a un contesto economico favorevole e alla ripresa di alcune aree appartenenti al Gruppo. “Vogliamo crescere ancora di più nei mercati storici, puntando sulla tecnologia di compattazione e sulle macchine per la messa in opera e finitura del calcestruzzo. L'idea base della Strategia 2022 è fare in modo che l'azienda si allinei al 100% alle esigenze dei potenziali clienti”, spiega Martin Lehner, Ceo di Wacker Neuson SE.
Il fatturato per l'Europa, il mercato più importante del Gruppo è cresciuto dell'11% (1.130 milioni di euro nel 2017). Il mercato principale resta la Germania che vanta di una  rete di  60 punti di vendita e di assistenza. Un forte incremento è poi stato registrato in Francia, Polonia e Austria. Nelle Americhe, gli incassi sono cresciuti a un ritmo ancora più rapido rispetto all'Europa raggiungendo un fatturato di  358 milioni di euro (23% in più rispetto al 2016). Nell’area  Asia-Pacifico è stata invece registrada una cntrazione del 5% rispetto ai 47 milioni di euro di fatturato 2016. Tra i nuovi territori di sbocco il costruttore segnala l’Australia e la Nuova Zelanda.foto interna zero emission WL20e studio

Il Gruppo ha iniziato a ottimizzare le sue strutture interne nel 2017 al fine di migliorare la redditività a lungo termine. Inoltre, è iniziato il processo che vedrà la fabbrica statunitense di Norton Shores, nel Michigan, trasferire la produzione nella struttura più grande di Menomonee Falls, nel Wisconsin. Inoltre, la produzione di macchinari light nelle Filippine sarà trasferita in una nuova fabbrica in Cina. Ciliegina sulla torta, per ottimizzare il servizio di spedizione ricambi, le attività di logistica saranno gestite internamente dalla società di produzione in Germania e da quella negli Stati Uniti.
Ricordiamo infine che nel gennaio 2018, Wacker Neuson ha iniziato a produrre in serie i mini escavatori nel nuovo stabilimento a Pinghu, vicino a Shanghai. L'idea è quella di cavalcare la sempre maggiore diffusione delle macchine più compatte anche sul mercato cinese .

Torna in alto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente