Costruzioni web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                              cookie policy

Kohler 10dicembre2018
A+ A A-

I primi Volvo CE elettrici saranno “compact”

  • Pubblicato in News

Uno sguardo al futuro, e precisamente al 2020. Anno in cui Volvo Construction Equipment lancerà due mini escavatori 100% elettrici (di categoria EC15 ed EC27) e due pale gommate compatte 100% elettriche (di classe L20 ed L28). Volvo CE lancia quindi la sfida ad altri costruttori di macchine elettriche puntando a offrire nel breve diversi modelli, dicasi una gamma. Le macchine faranno la loro prima comparsa al Bauma 2019, probabilmente come esemplari di pre serie, per poi essere gradualmente introdotte nei singoli mercati a partire dal 2020.
Secondo l’azienda svedese l'alimentazione diesel continua a rimanere la fonte di alimentazione più adeguata per le macchine di medie e grandi dimensioni, ma l'offerta elettrica è una soluzione complementare necessaria per operare nei centri urbani e nei cantieri di manutenzione, così come risulta essere sostenibile in applicazioni con cicli di produzione ripetitivi come quelli delle cave e delle miniere (vedi articolo su Costruzioni 726, dicembre 2018, pagina 92).

Volvo CE sta ottenendo risultati tangibili nel proprio impegno di ‘costruire il futuro’, assumendo la leadership nell’ambito della mobilità elettrica e proponendo soluzioni sostenibili a supporto del successo del cliente” ha dichiarato Melker Jernberg, Presidente di Volvo CE. “La tecnologia che abbiamo sviluppato è ora piuttosto solida: di conseguenza, contestualmente ai cambiamenti nel comportamento dei clienti e a un contesto normativo rafforzato, questo è il momento giusto per rendere la mobilità elettrica il futuro delle nostre gamme compatte”. E voi, siete pronti all'elettrico?

PressRelease2019 January165

 

Leggi tutto...

Volvo CE presenta il prototipo della pala elettrica LX2

  • Pubblicato in News

Volvo Construction Equipment ha presentato il prototipo di una pala gommata elettrica compatta battezzata LX2, al Volvo Group Innovation Summit di Berlino, un evento trasversale alle divisioni automotive, bus, trucks e construction.
La pala gommata LX2 fa parte di un progetto di ricerca e non è commercialmente disponibile. Il motore a combustione è stato sostituito con una batteria agli ioni di litio e questo gli consente di immagazzinare abbastanza energia elettrica che permette alla macchina di funzionare per otto ore nelle sue applicazioni più comuni, come la costruzione di infrastrutture leggere e l'architettura del paesaggio. Il LX2 incorpora anche due motori elettrici, uno dedicato alla trasmissione e uno che alimenta l'idraulica.
Questo schema totalmente parallelo ha favorito funzionalità ed efficienza operativa.

Il nuovo prototipo Volvo CE offre zero emissioni ed è più silenziosa ed economica rispetto ai modelli convenzionali di pari prestazioni coma una L25F. “LX2 è un prototipo rivoluzionario a zero emissioni - spiega Ulrich Faß, responsabile delle tecnologie emergenti della Casa svedese – e vanta di una maggiore efficienza e costi operativi inferiori, senza compromettere le prestazioni della macchina”.



Leggi tutto...

Con la pala gommata ibrida LX1 Volvo abbatte i consumi del 50%

  • Pubblicato in News

In occasione di una conferenza stampa tenutasi in California lo scorso 12 luglio, Volvo Construction Equipment (Volvo CE) ha presentato i risultati del test sul campo del prototipo di pala gommata ibrida LX1. Si tratta di un ibrido di serie che comprende una trasmissione costituita da motori elettrici di trazione, idraulica azionata elettricamente, un sistema di accumulo di energia da batteria, e un motore diesel più piccolo.
Rispetto ad altri modelli termici della stessa categoria, la LX1 offre una riduzione delle emissioni e dell'inquinamento acustico.

Volvo CE ha organizzato l'incontro insieme al cliente Waste Management che ha condotto i test e che ha contribuito a finanziare il progetto LX1.

I test sull'efficienza della combustione, con la riduzione di gas a effetto serra sono stati svolti inizialmente presso il centro di discarica e riciclaggio di Redwood, un impianto di compostaggio di rifiuti verdi nella parte settentrionale dello Stato. Sebbene i dati siano ancora in fase di analisi, dai risultati registrati finora emerge un miglioramento dell’efficienza dei consumi pari al 50%, equivalente a una riduzione del 35% nel consumo di carburante e nelle emissioni di gas a effetto serra.
Altro impianto oggetto di test, la stazione di trasferimento Moreno Valley, un sito di trasferimento dei rifiuti nel sud della California dove la LX1 ha raggiunto un risparmio medio del carburante di circa il 45%.

Entrambi i risultati dei test superano di gran lunga il target di miglioramento dell'efficienza dei consumi di carburante del 35% fissato per il progetto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS