Costruzioni web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                              cookie policy

A+ A A-

I nuovi escavatori Liebherr

  • Pubblicato in News

"A partire da gennaio 2019, Liebherr lancerà una generazione completamente nuova di escavatori cingolati. I nuovi modelli saranno Generazione 8”. Lo afferma Martin Schickel, direttore generale di Liebherr France SAS di Colmar (in foto), all’anteprima mondiale alla stampa in Canada.

martin-schickel-liebherr-france-sasI primi disponibili saranno i R 922, R 924, R 926, R 930, R 934 e R 938. A Bauma 2019 vedremo sicuramente gli R 922, R924 e R930. I primi sei modelli presentati della nuova generazione sono associati con tre differenti piattaforme modulari e la denominazione dei modelli si conferma corrispondere al peso operativo effettivo per tutta la gamma.

I nuovi R 922 e R 924 (rispettivamente 120 e 129 kW) saranno presto disponibili in Paesi a regolamentazione Stage V (motori Liebherr by FPT Industrial), mentre i quattro modelli successivi saranno disponibili sia in Paesi ad alta regolamentazione sia in aree a bassa regolamentazione. Con un peso operativo tra 22 e 45 tonnellate a seconda delle differenti configurazioni, la nuova serie di escavatori cingolati coprirà una gamma di potenza motore da 120 kW a 220 kW. In cabina spicca un nuovo display lcd touchscreen a colori da 7” che fornirà all'operatore molte più informazioni, come ad esempio i livelli correnti di olio motore, olio idraulico, urea carburante, ma anche dati di carattere diagnostico. Strutturalmente cambiano i bracci. Grazie a nuovi parti in fusione, saranno più leggeri e resistenti permettendo di incrementare le prestazioni assolute di ogni modello. Tra le novità anche una gestione idraulica a gestione elettronica avanzata con carico variabile adattivo.

Leggi tutto...

L’esperienza del gigante cingolato LR 1750 Liebherr nella flotta Fratelli Paradiso

  • Pubblicato in News

Un altro colosso, il più possente mai ospitato nella flotta Fratelli Paradiso, ha suggellato il suo ingresso nel parco macchine del noleggiatore di Canosa di Puglia, al cospetto del quartier generale Liebherr di Ehingen e, naturalmente, delle rappresentanze di Liebherr Italia.

Il momento topico di cui stiamo parlando si riferisce alla consegna di una gru cingolata usata LR 1750 che sarà utilizzata dalla Fratelli Paradiso per il montaggio di turbine eoliche. Fabio Fenzi, amministratore delegato di Liebherr Italia, ha accompagnato il comproprietario della società di noleggio pugliese, Michele Paradiso, nello stabilimento di Ehingen, nel marzo scorso per prendere in consegna personalmente la LR 1750. “Abbiamo deciso di acquistare questa gru cingolata usata LR 1750, seguendo l’esperienza positiva con Liebherr che già ci ha regalato tante soddisfazioni con la gru tralicciata LG 1750 - commenta Michele Paradiso -  Ora abbiamo addirittura la possibilità di alternare le due gru da 750 ton, fornendo la versione su cingoli o su carro gommato a seconda delle esigenze di cantiere”.LIEBHERR gru interna

La LR 1750, come dicevamo prima, è ora la gru cingolata più grande della flotta Fratelli Paradiso, con la nota dinamica di poter movimentare la macchina durante il sollevamento; prerogativa che ne rende l’impiego ideale durante l’assemblaggio in fase continua dei componenti di peso e dimensioni rilevanti delle turbine eoliche. Il precedente top di gamma LG 1750 verrà utilizzata dal noleggiatore pugliese, nel prossimo futuro, soprattutto per le applicazioni industriali in cui non è richiesto alcun movimento sotto carico. Il valore della versatilità heavy listing, oggi, è una vetta in più conquistata da Fratelli Paradiso grazie ai campioni di sollevamento Liebherr.

Leggi tutto...

Liebherr, il “diaframma di valore” per le fondazioni speciali

  • Pubblicato in News

In diretta dai cantieri milanesi per la linea 4 della metropolitana, la tecnologia Liebherr per le fondazioni speciali presenta l’avanguardia di uno “slurry wall-pack” che comprende l’allestimento di gru cingolate duty cycle a fune dedicate alle fondazioni speciali, con benne idrauliche ad alta efficienza per diaframmi. In sintesi, un binomio ideale riservato a tutte le infrastrutture strategiche che esigono rapidità, precisione esecutiva e massima efficienza nelle diverse fasi di cantierizzazione.
Al centro della disamina tecnica va posto senz’altro il modulo della benna idraulica per diaframmi progettata da Liebherr seguendo una concezione modulare e un design di struttura del corpo-base estremamente robusto. Come indicano le sigle terminali dei modelli HSG 5-18 C e HSG 5-18 L, a seconda dell’allestimento queste attrezzature idrauliche contemplano spessori di scavo tra i 500 e i 1.800 mm. Il termine "C" sta per design compatto (versione standard), mentre la versione "L" (grande) è più lunga di 2,5 m. L'altezza totale della benna in assetto operativo arriva così alla misura massima di 9,5 m.Liebherr interna2

Guardando alla dinamica combinazione delle caratteristiche che valorizzano la benna HSG (peso elevato e baricentro basso), l’impatto verticale risulta particolarmente efficace nella realizzazione di paratie dalle dimensioni particolarmente ampie.
Quando si lavora in condizioni di terreno complesse e difficili, l'esecuzione del lavoro con la benna idraulica HSG può essere migliorata aumentandone l’efficacia di penetrazione tramite l’applicazione di un peso supplementare da 7 t. I diaframmi realizzabili con i due modelli HSG prevedono lunghezze variabili tra i 2.500-3.600 mm, a una profondità massima di 80 m. Il peso elevato della benna idraulica Liebherr risulta oltremodo efficace se consideriamo, poi, la funzionalità sincrona degli argani a caduta libera implementati sulle gru cingolate di serie HS. Con l’estrema efficacia di movimentazione applicata alle funi, la capacità di sollevamento della gru cingolata, per ogni ciclo di lavoro, viene utilizzata in modo ottimale. Tra i modelli disponibili nello “slurry wall-pack” di Liebherr, sono comprese le gru cingolate HS 8070 HD, HS 8100 HD e HS 8130 HD, con capacità di sollevamento tra le 70 e le 130 t. L’abbinamento macchina e attrezzatura può essere adattato in modo preciso alle condizioni operative del cantiere di fondazione, massimizzando l’efficienza della combinazione e l’economia dei consumi.

 

 Interna Liebherr jpg

Leggi tutto...

Il nuovo dumper Liebherr da 100 t made in Colmar

  • Pubblicato in News

Liebherr presenta in Europa il suo primo dumper rigido da 100 t, già svelato alla Minexpo di Las Vegas. È il primo dumper sviluppato dalla Liebherr Mining Equipment Colmar, in Francia, e nasce da un gruppo di start-up interno. Il nuovo dumper T 236 ha un motore Cummins da 895 kW che alimenta un generatore elettrico AC a cui segue un inverter AC/DC per trasmettere energia ai due motori di trazione posteriori AC , senza spazzole, senza manutenzione. I giri motore sono ora indipendenti dal carico, dalla potenza erogata dal generatore, per ottimizzare i consumi di carburante. Liebherr ha scelto di non adottare tecnologie ibride con batterie o capacitori per mantenere una portata utile elevata. SECONDA liebherr-t236

È l’unico dumper della sua classe con un impianto frenante con freni a disco a bagno d’olio. Il sistema di sospensioni anteriori è ispirato alle auto da Formula 1 (senza assale) e garantisce una stabilità e un livello di comfort senza pari. Il T 236 sarà in vendita dal 2018.

Leggi tutto...

“Tiro dell’arco” in tandem per due giganti Liebherr

  • Pubblicato in News

L’imprenditore scozzese Weldex ha messo in campo due gru cingolate Liebherr per completare un’importante costruzione ferroviaria nel nord dell'Inghilterra. A febbraio, entrambe le gru cingolate hanno eseguito un sollevamento tandem per un ponte ad arco di 560 tonnellate sopra il fiume Irwell, a Manchester. Il nuovo ponte ferroviario collegherà le stazioni cittadine Piccadilly e Victoria.

La gru LR 1750 (dalle 750 tonnellate di peso) ha iniziato a lavorare nel sito di Manchester a luglio 2016 ed è stata utilizzata per sei mesi per installare la parte inferiore del ponte e montare l'arco di 90 metri. La struttura in acciaio era stata già trasportata in piccoli segmenti nel cantiere, in pieno centro cittadino.

Weldex ha spedito la gru cingolata più potente al sito per sollevare e collocare l’arco del ponte, in un sollevamento tandem con la LR 1750. Gli assemblatori hanno impiegato la Liebherr LR 11350 con un braccio principale di 72 metri e il braccio derrick di 42 metri per quattro giorni di lavoro. La grande gru cingolata avrebbe dovuto gestire la maggior parte del peso e posizionare un’estremità dell'arco del ponte sulla riva opposta del fiume Irwell.

Il sollevamento costituiva un caso di carico eccezionale per la LR 11350, a causa del raggio richiesto di 51 metri. Il carico lordo di 357 tonnellate poteva essere gestito solo a questa distanza, poiché su questo modello di gru il telaio traslabile consente di estendere il raggio del carrello di contrappeso del derrick da 25 a 30 metri. Questa configurazione della gru, conosciuta come SLDB2, permette di gestire un carico supplementare di quasi 50 tonnellate con un raggio di 50 metri circa.
Prima che l'enorme arco del ponte potesse essere sollevato sopra il fiume, le gru cingolate hanno dovuto ruotarlo per un raggio di 30 metri in fasi successive. Una gru cingolata telescopica LTR 1100 ha aggiunto la zavorra al derrick della LR 11350 fino a un massimo di 600 tonnellate. Alla fine il contrappeso totale della gru ha raggiunto le 830 tonnellate. Il sollevamento dell’arco sospeso sul letto del fiume è avvenuto lentamente e senza complicazioni, con la massima precisione. L'arco del ponte è stato installato, con successo, dopo nemmeno tre ore dall’inizio delle operazioni.

Leggi tutto...

Due nuove pale gommate per Liebherr

  • Pubblicato in News

Liebherr lancia due nuove pale gommate Stereo, L 514 e L 518 che rispondono ai limiti sulle emissioni Stage IV. A differenza dei precedenti modelli, le due nuove Liebherr hanno un sistema di raffreddamento a flusso trasversale, come le sorelle maggiori, che incrementa l’efficienza, riduce gli sbalzi termici e, per conseguenza, riduce i costi di manutenzione.

Il motore con post trattamento completo (Doc, Dpf e Scr) è montato trasversalmente per garantire una distribuzione dei carichi che favorisce le prestazioni. liebherr internaCompletamente riprogettate, le nuove Liebherr hanno una nuova cinematica a Z del braccio, un raggio di sterzo migliore e una cabina tutta nuova che incrementa la visibilità e permette all’operatore di trovare una posizione di lavoro ideale grazie a molteplici regolazioni tra cui quella della colonna di sterzo. La consolle di destra con comando joystick è sospesa assieme al sedile.

Per le nuove L 514 e L 518 Stereo è anche disponibile una versione ‘Speeder’ che raggiunge la velocità massima di 40 km/h. Questo semplifica il trasferimento delle pale gommate da un cantiere all’altro. Le pale gommate Stereo L 514 e L 518 saranno disponibili dalla seconda metà del 2017.

Leggi tutto...

Un Liebherr Super Mass Excavation a Carrara

  • Pubblicato in News

Un R 980 SME vive nel cuore del marmo italiano. Fa parte del parco macchine della società Gualtiero Corsi da agosto 2015, ma per i non addetti ai lavori la notizia è solo di oggi.

Il nuovo Liebherr R 980 SME sviluppa una potenza di 420 kW per un peso operativo di circa 100 tonnellate. Liebherr InternaL’SME carrarese è ha un lungo equipaggiamento specifico con un braccio monoblocco di 8,6 m, un bilanciere di 4,7 m e una speciale benna di 1,50 m3 per l'estrazione del marmo.

Per oltre la metà del tempo di lavoro, la macchina è utilizzata per far precipitare grandi pezzi di marmo che possono raggiungere le 1.000 tonnellate. La nuova creatura Made in Colmar (Francia) è stata scelta dalla società Gualtiero Corsi, fondata nel 2010, ma i membri della famiglia Corsi sfruttano la cava di marmo sin dalla metà del XIX secolo. Oggi la società fa parte del più importante gruppo estrattivo della zona, la Cooperativa Cavatori Gioia (che conta più di 100 operai) e che rappresenta il più grande raggruppamento di cave a livello di volumi di marmo prodotti in totale nel carrarese.

Leggi tutto...

58 gru Liebherr per l’aeroporto di Istanbul

  • Pubblicato in News

La Liebherr-Werk Biberach ha conquistato un ordine di ben 58 gru a torre per la costruzione dell’iGA Istanbul Yeni Havalimani, l’aeroporto che si annuncia come il più grande del mondo. Ci ha visto lungo il costruttore tedesco che otto anni fa ha fondato una propria società di servizi e distribuzione a Istanbul, la Liebherr Makine Ticaret Servis Ltd. Şti., e ha così saputo supportare direttamente dallo stabilimento di Biberach nell’offerta per questo cantieri dei record. L’aeroporto è in costruzione nella parte europea di Istanbul, a 35 chilometri dal centro città, non lontano dal Mar Nero. I lavori si svilupperanno in quattro fasi e se all’apertura la capacità annua di passeggeri sarà di 90 milioni di passeggeri annui, a fine lavori, le persone transitate ogni anno saranno 200 milioni.

Le 58 gru a torre Liebherr sono state ordinate nel maggio 2015 e l’ultima sarà consegnata a fine 2016. I modelli scelti sono 10 gru a torre 154 ECH, 31 gru a torre 280 ECH e 17 gru a torre 200 ECH.

Eccovi il nuovo aeroporto turco in numeri (da capogiro): 

Area totale del progetto: 76.5 milioni di m²
Area di costruzione della struttura terminal principale: 1.300.000 m²
Area di costruzione del parcheggio veicoli: 700.000 m²
Capacità del parcheggio: 18.000 veicoli
Area di costruzione chiusa totale: 3.5 miloni di m²
Spazio effettivo per l'edificio del terminal: 1.000.000 m³
Armatura in ferro del terminal: 180.000 tonnellate
Area del tetto del terminal: 450.000 m²
Area terminal in prima linea: 500.000 m²
Arrivi e partenze giornaliere: 3.500 (totale al termine della fase 4)
Numero di compagnie aeree operanti: oltre 150
Piste: 6 (totale al termine della fase 4)
Capacità passeggeri annuale:
Fase 1: 90 milioni di passeggeri all'anno
Fase 4: fino a 200 milioni di passeggeri all'anno
Destinazioni di volo: 350 in tutto il mondo

Clicca qui per vedere il video sulle gru Liebherr a Istanbul, e qui per accedere al sito web del Gruppo!

Leggi tutto...

Liebherr 1350-6.1, una condotta impeccabile

  • Pubblicato in News

La nuova all terrain Liebherr LTM 1350-6.1 acquistata di recente dallo specialista tedesco del noleggio heavy lifting Scholpp Kran & Transport, ha affrontato la sua prima impresa nel cantiere "Stuttgart 21", nei pressi della Stazione Centrale di Stoccarda: il sollevamento di venti elementi di condotte per il convogliamento delle acque reflue. liebherr interna

Ogni segmento dell’imponente tubazione di servizio contemplava un peso di ben 12 tonnellate e l’installazione richiedeva, oltre a una notevole capacità di tiro della gru, una dinamica di traslazione particolarmente precisa, con movimentazioni comprese in un raggio tra i 15 e i 42 metri. La 1350-6.1 LTM, per adempiere con la massima efficienza all’applicazione di sollevamento e posa, è stata allestita con una zavorra da 100 tonnellate.

Leggi tutto...

Fatturato record per Liebherr

  • Pubblicato in News

Nel 2015, stando a cifre provvisorie, il Gruppo Liebherr ha realizzato un fatturato complessivo di 9.248 milioni di euro, il più alto mai raggiunto dal Gruppo nella storia. Rispetto all'anno precedente si tratta di un incremento di 425 milioni di euro (4,8 %).

L'anno scorso Liebherr ha assistito alla crescita del settore macchine edili e da estrazione e del segmento che comprende i rami gru marittime, aerospace e tecnica di trasporto, macchine utensili e sistemi di automazione, elettrodomestici oltre a componenti e hotel. Nel caso delle macchine edili e da estrazione il fatturato è cresciuto di 337 milioni di euro (6,4 %), a 5.631 milioni di euro. In questo settore rientrano i rami: movimento terra, estrazione, gru mobili, gru a torre e tecnica di betonaggio. Al di fuori di questo settore il fatturato è cresciuto di 88 milioni di euro (2,5 %), a 3.617 milioni di euro.

Lo sviluppo imprenditoriale non è stato uniforme nelle singole regioni di vendita: nell'Europa dell'est e nel continente africano si è riscontrato un calo dei fatturati, mentre gli aumenti hanno riguardato il Vicino e il Medio Oriente, l'area dell'Estremo Oriente e l'Australia così come l'America. Nell'Europa occidentale, che rappresenta per Liebherr la regione di vendita più significativa, il fatturato si è mosso nell'ordine di grandezza dell'anno scorso.

A crescere, anche il numero degli occupati: alla fine dell'anno, in tutto il mondo, erano impiegati quasi 42.000 tra collaboratori e collaboratrici. Rispetto all'anno precedente, la crescita ha riguardato 1.080 persone.

Infine, nel 2015 sono stati fatti notevoli investimenti, pari a 746 milioni di euro. I progetti sostanziali riguardavano, tra l'altro, l'ampliamento dello stabilimento produttivo per i motori diesel e gas di Bulle in Svizzera, già in corso da diversi anni, e la costruzione di un nuovo centro logistico per l'approvvigionamento a livello mondiale di pezzi di ricambio per le macchine di movimentazione terra di Kirchdorf an der Iller in Germania. Il centro logistico è diventato operativo all'inizio del 2015. Inoltre il Gruppo ha proseguito l'ampliamento dello stabilimento produttivo per l'apparecchiatura aeronautica di Lindenberg in Germania. Liebherr ha concluso con successo la costruzione di uno stabilimento aggiuntivo per componenti della tecnica di azionamento e comando a Biberach an der Riss in Germania. Allo stesso tempo, lo stabilimento produttivo locale di Biberach an der Riss per le gru a torre ha investito in un nuovo impianto per il rivestimento con polveri.

A Deggendorf in Germania sono cominciati i lavori di costruzione di un nuovo stabilimento produttivo in cui verranno sviluppati e realizzati i pezzi di microprecisione a partire dalla fine del 2016. A Ettlingen (Germania) il Gruppo Liebherr ha ampliato il suo centro per il trattamento di componenti della tecnica di azionamento e comando con un padiglione. Nel porto di Fenit in Irlanda è cominciata la costruzione di un nuovo padiglione di montaggio da parte della società produttiva per le gru marittime. Lo stabilimento produttivo per gli elettrodomestici a Radinovo in Bulgaria ha ampliato l'infrastruttura per la produzione e la logistica. Inoltre la Liebherr ha investito in tutto il mondo nelle società di assistenza e distribuzione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente