casa editrice la fiaccola



Obiettivo carbon neutral Bosch Rexroth mira a ridurre le emissioni di CO2 entro il 2020



(descrizione)

Essere la prima azienda industriale carbon neutral entro il 2020. Questo è l’obiettivo di Bosch Rexroth. “Nel 2020, Bosch riuscirà ad avere emissioni di carbonio pari a zero”, ha commentato Volkmar Denner, CEO di Robert Bosch GmbH.
Secondo l’Agenzia Internazionale dell'Energia (AIE), l’industria manifatturiera è infatti responsabile di quasi un terzo delle emissioni mondiali di anidride carbonica. Motivo per cui Bosch, dal cuore sempre più green, tiene molto ad intensificare i propri sforzi: tutte le 400 sedi Bosch, nei diversi Paesi del mondo, saranno a impatto zero. Per raggiungere tale traguardo l’azienda sta adottando quattro misure principali: un miglioramento dell'efficienza energetica, aumento della percentuale di rinnovabili nell’approvvigionamento energetico, un maggiore utilizzo di energia verde e strategia di compensazione delle emissioni inevitabili di carbonio. In questo modo, saranno neutralizzati 3,3 milioni di tonnellate di CO2 l’anno a partire da quest’anno. (descrizione) Già a partire dal 2011 Bosch Rexroth ha avviato un piano sull‘efficienza degli impianti e sull’utilizzo di energie rinnovabili: si studia la possibilità di installare un impianto fotovoltaico e il risparmio dell’energia sprecata (switch off strategy).
Per migliorare l’efficienza energetica, ha intrapreso altri progetti: la sostituzione UTA con modelli ad elevata efficienza (triplo recupero di calore), l‘utilizzo di serramenti ad elevata prestazione termica nei vari edifici, l‘uso di impianti efficienti per il controllo e la regolazione delle temperature negli edifici, l’adozione di timer per lo spegnimento degli impianti, l‘utilizzo di impianti a pompa di calore.

Partner