Tornano i CAT demolition UHD



(descrizione)

L’offerta degli escavatori NextGen si amplia con il nuovissimo 340UHD e il 352UHD visto in anteprima alla Conexpo 2021 di Las Vegas. Sono due modelli attesissimi dal mercato europeo e l’Italia non fa eccezione. A corredo non mancano le gamme di cesoie originali CAT, così come i multiprocessori, e la nuova gamma di attacchi rapidi idraulici Cat® Hydraulic Connecting S Type (HCS). Ciliegina sulla torta il transponder bluetooth che permette di localizzare ogni attrezzatura del parco (gps) e di montarla richiamando le impostazioni idrauliche memorizzate nella macchina per ogni singolo esemplare. 
I primi 340UHD NextGen arriveranno in Europa a partire da aprile e andranno a sostituire gli UHD Serie F presentati nel 2017. Rispetto a questi i consumi calano fino al 15%, soprattutto grazie al nuovo impianto idraulico in cui l’elettronica la fa da padrone, le emissioni si riducono ulteriormente, gli intervalli d’assistenza si diluiscono nel tempo (cambio olio idraulico passa da 2 a 3.000 ore, il cambio olio motore da 500 a 1.000 ore, per fare due esempi). Sotto al cofano motore gira il collaudato motore CAT C9.3B Stage V tarato a 232 kW di potenza massima.

(descrizione)

Nel complesso il TCO dei demolition cala, esattamente come sugli altri NextGen. Più efficienza e meno carbon footprint, queste sono state le linee guida supplementari rispetto alla ricerca delle prestazioni in massima sicurezza. Al riguardo, va detto che è possibile limitare l’area operativa di ogni configurazione braccio sia in altezza, sia in rotazione operativa e che è di serie un sistema di controllo della stabilità che aiuta l’operatore in tempo reale. Il 340UHD, con carro allargabile idraulicamente da 3.000 a 4.000 mm) si presenta come maestro di versatilità con altezze massime operative che, in base alla configurazione braccio allestita, variano da 12,6 a 25 m d’altezza operativa utile. Con il braccio da demolizione porta attrezzature da 3.700 kg di peso a 22 m d’altezza al perno benna, mentre con lo stesso braccio con prolunga tra tronchetto e primo elemento porta ben 3.300 kg a 25 m.
Se pensate che per le vostre esigenze questo non sia abbastanza, si passa al nuovo questo 352UHD, il più atteso.

(descrizione) I progettisti hanno recepito le indicazioni della clientela europea più esigente per vincere nuove sfide. Gli input principali sono stati: prestazioni in sicurezza, facilità di trasporto e configurazione, affidabilità e manutenzione semplificata. Per quanto riguarda le prestazioni il 352UHD si differenzia pesantemente dal suo predecessore per il carro più largo (allargabile idraulicamente) e lungo. Questa caratteristica si riflette in una stabilità incrementata e nella possibilità di lavorare con attrezzature idrauliche di taglia superiore in altezza. Con il braccio da 12,13 m a perno benna si possono montare attrezzature fino a 5.982 kg di peso, mentre alla massima altezza di 27,67 m si possono ora portare ben 3.700 kg. Sotto al cofano del nuovo 352UHD NextGen gira un motore CAT C13 Stage V tarato a 304 kW di potenza massima. Se ne sapete più di noi o avete già ordinato uno di questi demolition scrivete a costruzioni@fiaccola.it . Per l’Italia fate riferimento a cgt.it 

Partner