casa editrice la fiaccola


Deutz sigla una joint venture con Sany



La tedesca Deutz ha siglato un accordo di joint venture con la cinese Sany. L'obiettivo è produrre 75.000 motori entro il 2022.

Ultimamente ci siamo abituati a parlare di e-Deutz, di partner oem fornitore di soluzioni di potenza a 360° gradi che spazia dall'elettrico, all'ibrido per arrivare anche all'idrogeno. Oggi la notizia è che Deutz, in parallelo a tutti gli investimenti necessari per innovare, avrà la quota di maggioranza (51%) della joint venture con Sany e prevede un piano d'investimento di due milioni di euro.
La società tedesca prenderà in carico la produzione dell'attuale gamma di motori Sany (75.000 nuovi al 2022) introducendo tecnologie d'ultima generazione per rispettare gli  standard sulle emissioni Cina IV per le applicazioni fuoristrada e Cina 6 per le applicazioni su strada.
L'accordo di joint venture segna un'importante pietra miliare nell'attuazione della nostra nuova strategia cinese” – commenta Frank Hiller, Ceo di Deutz (in foto).

(descrizione)

Le alleanze con i nostri partner locali ci consentiranno di rafforzare significativamente la nostra presenza in loco per i motori e di avere accesso a un'attraente produzione che ci consentirà di soddisfare in modo efficiente la domanda dei clienti nella regione. Possiamo anche sfruttare una vasta rete d'assistenza che implementeremo con tecnologie digitali e connesse. L’obiettivo è di raggiungere un fatturato di circa mezzo miliardo di euro entro il 2022”.

Partner