FMGru, quattro gru nel cantiere dell’Ex Poligrafico e Zecca dello Stato



L’azienda FMGru, di Pontenure (PC), che dal 1963 produce gru a torre per cantieri edili e portuali, ha fornito le quattro gru a torre che sono attualmente al lavoro a Roma, nel cantiere dell’Ex Poligrafico e Zecca dello Stato (futura sede degli uffici Enel). Tramontata l’idea iniziale di realizzare un hotel in piazza Verdi, nel quartiere residenziale Parioli Pinciano tra i due grandi parchi pubblici di Villa Ada, a nord, e di Villa Borghese, a sud, fervono i lavori per quando, nel 2022, terminata la riqualificazione dell'intero edificio, Enel andrà ad occupare circa 30mila m2 a uso ufficio, su un totale di 70mila m2. Lo stabile, di ben sette piani, è un imponente edificio che si sviluppa attorno a un’ampia corte interna.
Costruito nel 1914 come sede dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, è considerato uno degli immobili Liberty più rappresentativi di Roma. I lavori che lo interessano, improntati alla sostenibilità, consistono nel restauro delle facciate esterne, nel consolidamento e fit-out della struttura e nella realizzazione di un parcheggio interrato di quattro piani per 280 posti auto.
(descrizione)Protagoniste di questo importante cantiere, per i lavori in quota, sono quattro gru a torre FM 1260 FTC. Le gru, con sbraccio di 60 m, sono montate ad altezze differenti (che variano tra i 45 e i 55 m) per non entrare in collisione durante le manovre. Il modello di gru Flat Top Crane (FTC) di FMGru permette un rapido montaggio con sezioni modulari: riduce i tempi di installazione e, al contempo, garantisce la massima sicurezza per tutti gli operatori coinvolti nelle operazioni di allestimento.Per essere consoni alla politica del cantiere orientata all’eco-sostenibilità e per garantire la salvaguardia dell'ambiente in cui le gru sono posizionate, FMGru ha prestato particolare attenzione per ottenere basse emissioni acustiche e per l’impiego di vernici a base ecologica. Le quattro FM 1260 FTC sono dotate, inoltre, di tutti i dispositivi tecnologici e di un’interfaccia accessibile da qualsiasi dispositivo provvisto di connessione alla rete Internet, per consentire di monitorare in tempo reale tutte le funzioni e le prestazioni: tale sistema di interconnessione rende le gru FM idonee al credito d’imposta previsto dalla normativa Industria 4.0. In particolare il sistema FMGru permette l’aggiornamento automatico da remoto del software della macchina da parte della casa madre; la possibilità di attivare meccanismi di assistenza predittiva attraverso il monitoraggio e la diagnosi da parte della casa madre delle condizioni generali della macchina, allo scopo di programmare le attività di assistenza necessarie; la visualizzazione dei cicli di carico della gru; la visualizzazione dati sul tempo di utilizzo della macchina e dei singoli argani e la possibilità di pianificare, con il necessario anticipo, tutte gli interventi di ordinaria manutenzione.

Partner