Sampierana e Bosch Rexroth: insieme con una visione innovativa



Sampierana S.p.A da sempre schiera la sua passione dalla parte del cliente. Questo è uno dei motivi per i quali l'azienda è stata scelta tra principali OEM mondiali, forte dell’esperienza e della competenza maturate che gli hanno concesso di concretizzare il suo obiettivo: costruire macchine speciali, personalizzate per le diverse richieste.

Nel tempo, l’azienda si è ingrandita e strutturata fino ad arrivare agli attuali tre settori: sotto-carri (Sampierana), ricambi parti carro (Sampierana e Berco) e macchine movimento terra (Eurocomach).

Nel 1993 Sampierana acquisisce un’azienda italiana nota per la costruzione di piccole terne articolate con l’obiettivo di migliorarne e ampliarne la produzione, è così che nasce Eurocomach.

Le soluzioni tecnologiche Eurocomach consentono di ridurre al minimo i tempi di fermo macchina e i costi legati agli interventi di riparazione. Grazie all’unione delle competenze maturate nei tre settori - l’esperienza nella costruzione di sotto-carri cingolati, il potenziale di un ufficio tecnico per la progettazione di macchine complete e un magazzino ricambi con un’ampia gamma di prodotti in pronta consegna - oggi l’azienda sa mettersi in gioco su diversi fronti e settori, senza porsi più alcun limite.  

La collaborazione con Bosch Rexroth nasce dalla condivisione degli obiettivi. Entrambe le aziende condividono una visione che punti all’innovazione diventando il più efficienti possibili su tutto il processo produttivo, ammortizzando i costi ed evitando i fermi macchina. Ed è per offrire delle soluzioni che apportino trasformazioni di valore agli utilizzatori finali, che Sampierana ha sviluppato una collaborazione sinergica con Bosch Rexroth, uno dei principali fornitori strategici specializzato nella fornitura di soluzioni elettroidrauliche.
Grazie al sistema EOC – a circuito aperto elettronico - di Bosch Rexroth, Sampierana con il suo marchio Eurocomach è stata in grado di progettare, nell’arco di due anni, due modelli innovativi per gli utilizzatori finali: il 60ZT e il 65TR, che risultano estremamente agili, riducono costi e le probabilità di fermo macchina, aumentano la produttività e rispettano le ultime normative in termini di impatto ambientale.  

(descrizione) I midi-escavatori 60ZT e 65TR: la differenza sta nel braccio. Due modelli che condividono prestazioni e versatilità, differenziati dal braccio: monolitico nel 60ZT (profilo girosagoma) e triplice nel 65TR (profilo short radius), quest’ultimo molto apprezzato nelle più particolari operazioni di scavo, movimentazione e carico.


Siamo appassionati al nostro lavoro ed è grazie a questa passione che le idee si trasformano in soluzioni uniche. Siamo partiti dalla lavorazione del ferro e siamo arrivati a creare delle macchine speciali, e il futuro dell’intelligenza artificiale ci spingerà ancora oltre. Nonostante l’espansione globale, vogliamo mantenere le radici ancorate al nostro territorio e creare soluzioni di qualità che diano valore aggiunto ai nostri clienti. È grazie alla collaborazione con un partner affidabile come Bosch Rexroth che possiamo raggiungere questi obiettivi: integrando le competenze, condividendo le conoscenze, migliorandoci insieme” affermano Alessandro GoisisMarketing Dept. Manager, Giuseppe Fabbri - Eurocomach Technical Dept. Manager e Francesco Para - Eurocomach Technical Dept.


Partner