Terex vende Demag Cranes a TadanoCompravendita straordinaria nel settore delle gru mobili



La notizia è arrivata come un fulmine accecante nel cielo mutevole che attende il prossimo Bauma a Monaco di Baviera. Alla vigilia dello scorso fine settimana - precisamente, nella giornata di venerdì 22 febbraio - si è arrivati a un accordo tra Terex Corporation e Tadano Ltd. per l’acquisizione, da parte dello storico produttore giapponese di gru mobili, della società Demag Mobile Cranes.

La cessione da Terex a Tadano della galassia Demag - per un valore di circa 215 milioni di dollari - comprende, oltre al quartiere generale e sede di produzione Terex Cranes Germany, a Zweibrucken, tutte le sedi dislocate di vendita e service legate allo stesso marchio Demag.

Le dichiarazioni di John L. Garrison, presidente e CEO di Terex Corporation, presentano l’operazione di compravendita come il risultato di una naturale "evoluzione industriale del mercato che riguarda Demag Mobile Cranes, realtà primaria che abbiamo acquisito 16 anni fa e di cui con orgoglio trasferiamo la storia a un gruppo globale come Tadano, in grado di valorizzarne il bagaglio di alta tecnologia includendolo nella vasta e diversificata offerta della propria gamma, insieme alla rete di distribuzione Demag Mobile Cranes e all’organico che ne compone la preziosa forza lavoro".

Le parole speculari di Koichi Tadano, presidente del gruppo giapponese rimarcano il significato di "acquisizione strategica" legato all’accordo preliminare (il perfezionamento dell’acquisizione dovrebbe realizzarsi per la metà dell’anno in corso) e di "ampliamento dell’offerta di prodotti della gamma Tadano, con l’introduzione delle serie di autogrù del marchio Demag". Tadano in questo modo incrementerà il peso e l’autorevolezza sul mercato globale del settore mobile cranes, contando sull’apporto prezioso delle "strutture produttive di Zweibrucken e sull’attuale rete di distribuzione".

Il presidente di Terex Corporation ha annunciato inoltre la chiusura della produzione di autogrù per il Nord America nello stabilimento di Oklahoma City "che continuerà invece a produrre sollevatori telescopici e piattaforme aeree del marchio Genie, oltre ad alcune serie di impianti per la frantumazione e la vagliatura dei materiali della divisione Terex MPS".

Dopo la cessione di Demag a Tadano, Terex Corporation manterrà comunque ben salde nella propria galassia produttiva le divisioni Terex Rough Terrain Cranes a Crespellano e quella delle gru edili a torre a Fontanafredda, nel nostro Paese, oltre al segmento delle gru pick and carry a Brisbane, in Australia.

Partner